Parliamo di Melatonina

Aggiornamento: 13 apr







Posso dare la melatonina al bambino?

Partiamo con il capire cos’è la melatonina. Parliamo di un neurormone prodotto dalla ghiandola pineale che regola il ritmo sonno-veglia. La sintesi e il rilascio di melatonina dipendono dalle condizioni di buio, per questo la sua produzione aumenta progressivamente nelle ore serali per poi scendere al mattino e rimanere molto basse nelle ore diurne. Ci viene quindi spontaneo pensare che un’integrazione di questo ormone possa aiutare il bambino nell’addormentamento e nei risvegli. In realtà non è proprio così. La melatonina nei bambini dovrebbe essere utilizzata solo in casi selezionati. Gli studi hanno infatti dimostrato una lieve efficacia in caso di bambini con disturbi del sonno legati a patologie neuropsichiatriche, neurologiche o comportamentali. Ad oggi l’utilizzo della melatonina è considerato sicuro nel breve termine (periodo non superiore ai 3 mesi), ma non si hanno ancora dati di sicurezza per quanto riguarda un utilizzo prolungato nel tempo.

Anche per questo motivo quando parliamo di bambino sano la melatonina non è la scelta ideale per migliorare il sonno.


Innanzitutto dobbiamo conoscere la fisiologia del sonno del bambino. Spesso ciò che noi consideriamo patologico è in realtà del tutto normale e la melatonina non sortirebbe nessun effetto per il semplice fatto che non c’è nulla da “curare”. I risvegli sono fisiologici fino ai 3 anni (si, anche 10 per notte XD) e non è la melatonina che li farà scomparire. In questi primi anni è invece molto più utile e importante instaurare una buona igiene e routine del sonno che con il tempo porterà il bambino all'indipendenza. Non negate mai il contatto. Il bambino ha bisogno di voi, della vostra presenza e della vostra sicurezza. Non della melatonina.


Se sei interessato ad approfondire l'argomento ---> https://www.bettercallsam.it/corsi-online


29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti