Parliamo di febbre

Aggiornamento: 13 apr






Mille domande e preoccupazioni. Cosa fare? Sarà pericolosa? Mi devo preoccupare?

Cominciamo innanzitutto col dire che la febbre non è quasi mai pericolosa e, nei bambini, può essere molto frequente (soprattutto se frequentano nidi o scuole materne). Non è una malattia, ma un sintomo. E’ un meccanismo di difesa dell’organismo contro infezioni batteriche o virali; con l’aumento della temperatura infatti accellera la risposta immunitaria e viene inibita la proliferazione degli agenti patogeni.







La febbre è utile all’organismo e gli permette di combattere l’infezione nel modo ottimale. Non andrebbe abbassata sempre, ma solo in caso di malessere generale del bambino.



L’antipiretico andrebbe somministrato soltanto quando la febbre interferisce

con la qualità di vita del bambino.

In caso contrario lasciate che la patologia faccia il suo corso, non sempre è necessario somministrare farmaci.






Ecco alcuni consigli per ridurre lo stato di malessere nel vostro bimbo:

- contattate il pediatra per un consulto, nella maggior parte dei casi è sconsigliato precipitarsi al pronto soccorso, anche se la febbre è alta; - offrite al bimbo acqua in modo che si mantenga idratato; vestitelo con abiti leggeri in modo da non aumentare ulteriormente la temperatura corporea; - nel caso sia necessario somministrare antipiretici consultante il pediatra e ricordate che la dose da somministrare dipende sempre dal peso corporeo. - non somministrate antibiotici di vostra iniziativa, seguite sempre il consiglio del pediatra. Nella maggior parte dei casi il bambino con febbre NON ha bisogno di antibiotici.

Cercate quindi di mantenere la calma e ricordate che la febbre serve all’organismo. Andare ad abbassarla quando non è necessario significa andare ad ostacolare o potenzialmente rallentare il processo di guarigione.



24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti